Come i bravi fanti

I nemici?
Sempre gli stessi.
Lo scopo?
Sempre quello.
Dove erano i nostri nonni e bisnonni e a fare cosa?
Sapevano cosa stava accadendo e che lo sforzo di tutti era quello necessario per arrivare fino in fondo.
Certo, non tutto fu sempre così chiaro, lineare e non fu tra le cose più semplici ma alla fine si!
Arrivarono all’obbiettivo.
Paure, sacrifici immensi, sfide immani che la Storia ha posto loro dinanzi.
In un panorama come quello attuale dove l’assenza di memoria molto spesso appiattisce e dimentica tutto facilmente, nei periodi difficili come gli anni che viviamo, l’esempio importante di compattezza e di vigore che ci hanno lasciato bravi fanti come i nostri nonni e bisnonni può essere utile anche per smentire tanti luoghi comuni che a volte, noi stessi, intesi come nazione,  alimentiamo.
Pop web site © Di calcio e d'altre nuvole - 24 maggio, il Piave mormorava


CARLO BRANDIZZATA SITO 1jpg