Un amore a 5 stelle

Contrariamente a chi dice che è un buon film solo per passare un po’ di tempo,  personalmente trovo che questa commedia, divertente, leggera, sentimentale e tutto quello che volete, contenga per chi volesse coglierli, alcuni bellissimi spunti utili nel lavoro, nello sport, da turisti e nella vita di tutti i giorni.

Io ne ho colti parecchi che ho annotato sul mio quaderno perché credo possano tornarmi molto utili nelle mie attività professionali; non solo in quelle di formazione non tradizionale nelle aziende, ma anche nella gestione dei miei collaboratori e in quelle sportive.

Gli alberghi sono sempre stati la mia seconda casa, ma mai come da quando ho iniziato questo lavoro ho dormito (e credo dormirò) poche volte nel letto di casa mia.

Ho visto e credo vedrò ancora più alberghi io di una persona che viaggia normalmente in due o tre anni. 

Da cliente assiduo di strutture alberghiere, che quando soggiorna fuori casa ha comunque delle aspettative, mi piace penso come a tutti, quando c’è attenzione per il cliente e cura per i dettagli, quell’apprezzata elegante e delicata discrezione, e soprattutto gentilezza. 

Certo senza avanzare pretese come nel film che è tutta un’attenzione esagerata verso il cliente, dal suo arrivo in hotel e per tutta la sua permanenza: l’essenza di lavanda messa sul cuscino della signora Caroline Lane, la cura con la quale viene preparato il minibar, il fare in modo che la Signora Sage appena arrivata con i bambini non incontri la fidanzata del Signor Sage, la sistemazione del cane del Signor Chris Marshall.  

Tralasciando le dilaganti recensioni su Tripadvisor che decretano la qualità, ottima o scarsa degli hotel dove i clienti commentano “si sta come a casa” come se “si sta come a casa” fosse il massimo dell’apprezzamento, quando scelgo un hotel, dal momento che pago, chiedo e pretendo, comfort, comodità e qualità del servizio.

Non voglio sentirmi come a casa.

Di più. 

Se quando scelgo un hotel voglio sentirmi, stare come a casa mia, allora me ne sto direttamente a casa mia “a gratis”    

Questo è quello che fa la differenza quando scelgo un hotel, piuttosto che un altro che magari, a parità di stelle, ha un prezzo più basso.

E’ perché ci sono già stato e mi sono trovato a mio agio. 

Il mio Maestro alle elementari prendeva in mano un libro qualsiasi e ci diceva che i libri contengono un sacco di cose e che stava a noi sfogliarli per cercare nelle pagine le cose più belle. 

Uguale, come nei film. 

A te che leggi,  in “Un amore a 5 stelle” cercare le parole, gli spunti migliori nelle scene più belle. 

Pop web site © Di calcio e d'altre nuvole - guardando "un amore a 5 stelle"


un_amore_a_5_stellejpg